I nostri alianti

I-IVVM

Grob G 103 Twin II Acro è un aliante di addestramento biposto ad ala media prodotto dall’azienda tedesca Grob Aircraft negli anni settanta e ottanta.

Adottato sia da utenti privati che scuole di volo a vela civili il Twin Astir è utilizzato anche come addestratore avanzato nelle scuole di volo a vela.

Apertura alare: 17,5 m – Lunghezza: 8,10 m -Superficie alare: 17,89 m²
Peso a vuoto: 390 kg -Peso massimo decollo: 650 kg -Carico alare:  37,79 kg/m²
VNE: 250 km/h -Velocità max efficienza: 110 km/h -Velocità di stallo: 75 km/h
Velocità minima discesa: 0,60 m/s a 80 km/h -Massima efficenza: 38

I-IVVA

Grob G 103 Twin II Acro è un aliante di addestramento biposto ad ala media prodotto dall’azienda tedesca Grob Aircraft negli anni settanta e ottanta.

Adottato sia da utenti privati che scuole di volo a vela civili il Twin Astir è utilizzato anche come addestratore avanzato nelle scuole di volo a vela.

Apertura alare: 17,5 m – Lunghezza: 8,10 m -Superficie alare: 17,89 m²
Peso a vuoto: 390 kg -Peso massimo decollo: 650 kg -Carico alare:  37,79 kg/m²
VNE: 250 km/h -Velocità max efficienza: 110 km/h -Velocità di stallo: 75 km/h
Velocità minima discesa: 0,60 m/s a 80 km/h -Massima efficenza: 38

I-IVPI

Il Glaser-Dirks DG-300 è un aliante monoposto classe standard ad alte prestazioni, progettato da Wilhelm Dirks nel 1983 e prodotto da Glaser-Dirks e da Elan in oltre 500 esemplari.
Sensibile sui comandi e pronto nella risposta, grazie al peso è agile ed è un buon “scalatore”. La peculiarità del DG-300 sono le ali “soffiate”: 900 forellini posti nelle vicinanze del bordo di uscita regolano la transizione da flusso laminare a turbolento dello strato limite e lo energizzano. l’aria viene presa da due prese dinamiche poste a circa metà semiala.
Le ali hanno una tripla conicità , al loro interno sono presenti sacchetti per l’acqua di zavorra con una capacità di circa 150 litri.
Il DG-300 ha caratteristiche tipiche della DG, il full-length canopy (tettuccio) permette ai piedi di essere portati dalla luce del sole aiutando contro il freddo in quota e la vista dalla cabina di pilotaggio è superba, aggiungendo al piacere una maggiore sicurezza del volo. 

 

Apertura alare: 15 m – Lunghezza: 6,80 m -Superficie alare: 10,27 m²
Peso a vuoto: 250 kg -Peso massimo decollo: 450 kg -Carico alare: ca. 32 – 51 kg/m²
VNE: 250 km/h -Velocità di manovra: 175 km/h -Velocità di stallo: 65 km/h
Velocità minima discesa: 0,60 m/s a 78 km/h -Massima efficenza: 41 a 100 km/h

 

I nostri traini

Lo Stinson L-5 Sentinel è un monomotore ad ala alta prodotto dall’azienda statunitense Stinson Aircraft Corporation durante la seconda guerra mondiale, impiegato nel conflitto dall’U.S. Army con funzioni di collegamento e ricognizione aerea.
Si tratta di un aereo semplice e robusto con due posti in tandem ed una struttura mista metallica-legno-tela, adatto ad operare su piste corte e non preparate. Dopo la guerra alcune decine di L5 furono utilizzati fino al 1953 per l’addestramento basico presso le Scuole dell’Aeronautica Militare; gli ultimi esemplari, radiati dall’Aeronautica, furono ceduti all’Aeroclub d’Italia. Ancora oggi, dopo quasi 90 anni di storia, lo Stinson L5 è considerato uno dei migliori aeroplani per assolvere al duro compito di traino alianti, grazie alla grande manovrabilità e robustezza unita alla considerevole potenza del motore.

 

 I-AEGZ possiede un’elica in legno a passo fisso, studiata appositamente per il traino, nel 1985 è stato convertito dalla Sezione Sperimentale Volo a Vela di Felice Gonalba, come molti altri L5 italiani, allo standard “Super Stinson” adottando il Lycoming O-540 da 235hp, in luogo dell’originale O-435 da 190hp, I-AEGZ traina presso AVF fin da quando venne ceduto dall’A.M. agli aeroclub. Siamo particolarmente affezionati all’I-AEGZ, poichè oltre ad essere il pilastro portante della linea di volo fin da quando nacque l’AVF, il GZ è una particolare versione denominata “Ambulanza”, dotato di un ampio portellone sul fianco destro della fusoliera, durante il secondo conflitto infatti queste versioni, atterravano praticamente ovunque, recuperando i soldati feriti, riuscendo a caricare l’intera barella per tutta la sua lunghezza. Di questa versione ormai ne rimangono davvero pochissimi esemplari, e il GZ è l’unico rimasto in questa versione utilizzato per il traino degli alianti. Viene inoltre utilizzato per effettuare le abilitazioni al traino e per le abilitazioni per differenze a velivoli biciclo (TW).

SCHEDA TECNICA
Numero posti: 2 – Lunghezza: 7,33 m – Apertura alare: 10,37 m
Superficie alare 14.4 m2 – Peso a vuoto: 800 kg -Peso massimo al decollo: 1080 kg Motore: Lycoming O-540 da 235 hp

I-BURL possiede un’elica in legno a passo fisso, studiata appositamente per il traino, nel 1996 è stato convertito dalle Sezione Sperimentale Volo a Vela di Felice Gonalba allo standard “Super Stinson” adottando il Lycoming O-540 da 235hp in luogo dell’originale O-435 da 190hp, ed è stato l’ultimo degli L.5 a subire questa trasformazione, prima della chiusura dell’unica officina che poteva effettuarle. Da circa 26 anni è attivo presso l’AVF come velivolo trainatore.

SCHEDA TECNICA
Numero posti: 2 – Lunghezza: 7,33 m – Apertura alare: 10,37 m
Superficie alare 14.4 m2 – Peso a vuoto: 750 kg
Peso massimo al decollo: 1080 kg
Motore: Lycoming O-540 da 235 hp